Via Roma 102/D - 47921 Rimini        0541.52231

Con deliberazione n.35 del 28 giugno 2018 il Consiglio di Amministrazione dell’Enpaf ha previsto un contributo una tantum a sostegno degli iscritti titolari o soci di farmacie rurali, ubicate in Comuni o frazioni con popolazione non superiore a 1.200 abitanti. 
La domanda deve essere presentata entro e non oltre il 28 settembre 2018, fermo restando che l’iniziativa cessa alla data dell’esaurimento della disponibilità economica.
Leggi il regolamento e scarica i moduli per fare domanda:

Regolamento

Domanda

In  allegato la Circolare ENPAF.

Contributi ENPAF 2018

Anche per il 2017, Enpaf ha previsto un contributo una tantum a favore di iscritti che, per la particolare condizione lavorativa, necessitino di interventi assistenziali. L’iniziativa è rivolta ai farmacisti liberi professionisti o che lavorano in regime di collaborazione coordinata e continuativa o con borsa di studio, ai titolari e soci di parafarmacia. La prestazione assistenziale consisterà nell’erogazione di una somma rapportata al contributo previdenziale (euro 4.420,00), versato dall’iscritto nell’anno 2016. Le domande dovranno essere presentate all’ENPAF entro il 20 dicembre 2017. Il regolamento e la modulistica sono reperibili nel sito: www.enpaf.it

PRO MEMORIA PER I NUOVI ISCRITTI/REISCRITTI DEL 2016 - CONTRIBUTI ENPAF – DOMANDA DI RIDUZIONE

Si ricorda che la domanda di riduzione contributiva ovvero quella diretta ad ottenere il contributo di solidarietà per chi si iscrive per la prima volta o si reiscrive all’Ente deve essere trasmessa, a pena di decadenza, entro il 30 settembre dell’anno successivo a quello di iscrizione all’Albo.  La condizione che consente di usufruire della riduzione, ovvero del contributo di solidarietà, non deve essere posseduta solamente al momento della presentazione della relativa domanda; infatti, per ottenere l’aliquota contributiva richiesta è necessario che l’iscritto si trovi nella condizione prevista per il periodo minimo stabilito con riferimento a ciascun anno solare (6 mesi ed un giorno ovvero, per l’anno di prima iscrizione, la metà più un giorno del periodo di iscrizione stesso). Solo il lavoratore dipendente che esercita l’attività professionale di farmacista e  il disoccupato involontario possono chiedere la riduzione dell’85%, o il contributo di solidarietà (che non matura il diritto alla pensione).

Realizzazione tecnica e grafica a cura di SpoonDesign